skiathos

Skiathos, patria dello scrittore greco Papadiamantis che ha immortalato le bellezze dell’isola di Alonissos. Il capoluogo dell’isola che porta il medesimo nome ed è, con il suo porto  ed il suo aeroporto, la meta ideale per cominciare una crociera nelle Sporadi
Tutti quelli che amano divertirsi e che apprezzano la vita notturna vi trovano il modo di essere appagati, e faranno bene a farlo là; infatti le discoteche, night club , bar notturni, sulle altre isole sono meno numerose. L’atmosfera che regna su Skiathos è molto allegra ,confusionaria e piacevole in particolare per i giovani. Il porto è molto grande ed offre una buona protezione contro il vento dal nord (Meltemi) : quando esso soffia molto forte, è in ogni caso raccomandabile di controllare la tenuta dell’ancora, nel caso specifico , questo vento soffierà perpendicolarmente alla imbarcazione ancorata lungo la marina! La situazione ,invece, non è per niente confortevole quando il vento soffierà dal settore Sud generando un moto ondoso per niente desiderabile. La maggior parte delle compagnie di charter hanno una base su Skiathos, come Sunsail, per esempio, che utilizza diverse flotte in estate e che ,quindi è organizzata di conseguenza. Si può proprio partire da Skiathos e fare rotta verso est in direzione delle isole vicine. Questo programma permette ,da una parte, di navigare subito in condizioni piacevoli, e ,dall’altra, di visitare , se ne avete voglia, le celebri spiagge di Lalaria, Banana Beach e di Koukounaries, ad ovest di Skiathos,  al vostro ritorno.
La direzione migliore per andare a Skopelos dopo Skiathos, è di collegarsi al porticciolo di Loutraki sotto il piccolo borgo di Glossa . Un tragitto di sole 6 miglia. In seguito si può raggiungere a piedi il villaggio disteso sulla collina che sovrasta il porto: una graziosa passeggiata che vale la pena di fare con il bel tempo, chiaramente per la splendida vista che si gode sul mare in direzione di Skiathos e dell’isola di Evia. Al posto di Loutraki si può scegliere di passare dalla superba baia di Agnontas, che si trova a sud-ovest dell’isola e che offre una buona protezione. I grandi velieri possono bagnarsi nelle sue acque ed anche ormeggiare alla sua marina quando vi trovano posto; difficile ,in ogni caso ,trovare l’opportunità favorevole per gettare l’ancora. A terra , una piccola taverna vi propone quasi invariabilmente un menu a base di pesce, ma solo pesce pescato la mattina stessa! Al tramonto ,si possono osservare i pescatori mentre stanno preparando le loro reti da pesca, una scena che sembra ignorare il tempo che passa ….
Skopelos, il porto principale dell’isola, è situato sulla costa nord-est .Nessun problema per trovare un posto dove ormeggiare a differenza degli altri porti, inoltre i lavori di ampliamento sono ormai terminati ed il porto è diventato molto grande ed accogliente. Le vecchie case e la chiesa della piccola cittadina di Skopelos sono molto vicine tra di loro e formano una specie di anfiteatro aggrappato alla collina. Le viuzze sono riservate esclusivamente ai pedoni ed agli asini, e a qualche motociclista coraggioso (o un po’ matto?). In estate ,ogni terrazza di taverna conta almeno un equipaggio in mezzo ai suoi clienti.